Napoli, Ospedale Betania: Innovativo intervento di protesi al polso.

È stato eseguito all’Ospedale Evangelico Betania di Napoli un innovativo intervento di protesi al polso che ha consentito il recupero della piena funzionalità dell’articolazione a un paziente di 42 anni.

L’uomo da circa due anni soffriva di forti dolori al polso, con importante limitazione funzionale per effetto di una grave artrosi radio-carpica secondaria ad osteonecrosi del semilunare, un piccolo osso che si trova nel carpo.

L’operazione chirurgica è stata eseguita in anestesia loco-regionale; il semilunare è stato totalmente asportato insieme a parte dello scafoide, della testa del capitato e della stiloide radiale e sostituito con una protesi in pirocarbonio di ultima generazione; il paziente è stato dimesso dopo 24 ore. Questo intervento non è ancora molto diffuso in Campania, in Italia ne sono stati eseguiti non più di una trentina.

L’intervento è stato eseguito dalla Astrid D’Arienzo, ortopedico e chirurgo della mano presso l’Unità Operativa Semplice di Ortopedia della struttura napoletana.

Il giovane e la sua famiglia sono stati aiutati attraverso il progetto de “L’Ospedale solidale” che si è fatto carico dei costi dell’intervento.

L’UOC di Ortopedia dell’Ospedale Betania, soltanto nell’anno 2017, ha effettuato oltre 1.500 ricoveri e 1137 interventi.